Pubblicato da: silviasettevendemie | maggio 20, 2012

Tutti i nostri desideri

Titolo originale: Toutes nos Envies

Regia: Philippe Lioret

Cast:Vincent Lindon, Amandine Dewasmes, Marie Gillain, Yannick Renier, Pascale Arbillot, Isabelle Renauld, Laure Duthilleul, Emmanuel Courcol, Christophe Dimitri Réveille

Distribuzione: Parthénos, Francia, 2011

Guarda il trailer

Claire (Marie Gillain) è un giovane giudice del Tribunale di Lione. Ha una bella famiglia e un marito affettuoso. La scoperta improvvisa di un tumore al cervello sconvolge la sua serenità. Decisa a non dire nulla al marito, si getta a capofitto nel lavoro e decide di difendere Céline ( Amandine Dewasmes)  una giovane madre single, dalle pretese ai limiti del legale di un istituto di credito con i quali ha contratto dei debiti. La aiuterà Stéphane (Vincent Lindon) collega esperto e pronto a rischiare.

Philippe Lioret, dirige questa storia delicata ispirata a Vite che non sono la mia” di Emmanuel Carrère, che tratta temi importanti come la malattia e le astuzie e gli inganni degli istituti di credito a danno dei consumatori, con il suo tocco leggero e quasi impercettibile, come abbiamo già avuto modo di apprezzare in Welcome! Vediamo una famiglia normale, dei personaggi normali, alle prese con situazioni “anormali” e le loro reazioni. La cosa interessante e che salta subito all’occhio è che il tema della malattia terminale e senza speranza che rischierebbe di prendere il sopravvento su tutto il resto della storia, non lo fa, anzi è quasi di contorno alla causa di Cécile e alla battaglia intrapresa da Claire e Stéphane.  Dramma personale e dramma sociale si incontrano e procedono di pari passo. Claire fa della causa di Cécile la sua missione, e rassegnata alla sua imminente morte, integra Cécile nella famiglia pensando già al futuro senza di lei. Stéphane dal canto suo fa della causa di Claire la sua causa e si impegna con lei in un ruolo che è allo stesso tempo paterno e da persona attratta.

Vincent Lindon è una garanzia e dà intensità e carisma al suo personaggio, Marie Gillain con il suo bel viso acqua e sapone e i suoi occhi tristi fa il resto.

In definitiva una pellicola interessante e delicata, tutto fuorché banale.

Conclusione: Da vedere.

Voto:8

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: