Pubblicato da: silviasettevendemie | aprile 6, 2010

Fuori controllo – Edge of Darkness

Titolo originale: Edge of Darkness  

Regia: Martin Campbell

Cast:  Mel Gibson, Ray Winstone, Danny Huston, Bojana Novakovic, Shawn Roberts, Denis O’ Hare, Caterina Scorsone, Frank Grillo, Gbenga Akinnagbe, Jay O. Sanders, Wayne Duvall, David Aaron Baker, Rick Avery, Tom Kemp, Damian Young, Paul Sparks, Scott Winters, Frank Ridley, Kevin DeCoste, Elizabeth Dings, Stephanie Atkinson, Bill Thorpe, David J. Curtis, Gabrielle Popa

Distribuzione: 01 Distribution, USA-Gran Bretagna, 2010

Guarda il trailer

Thomas Craven (Mel Gibson) è un detective della omicidi del Boston Police Department. Ha una figlia Emma (Bojana Novakovic), che adora e che è venuta a fargli visita per qualche giorno. Ha un nuovo lavoro, un ragazzo e molte novità da raccontare al genitore. Tuttavia non ne avrà il tempo perché verrà uccisa con dei colpi di arma da fuoco sulla porta di casa davanti agli occhi di suo padre. All’inizio si sospetta di una vendetta nei confronti del detective, ma Craven inizia ad indagare sulla vita della figlia e scopre una serie di scomode verità…

Ci voleva Martin Campbell, (regista tra le altre cose del bellissimo 007 Casino Royale), per far tornare Mel Gibson davanti la macchina da presa, dopo i successi (e i flop) da regista. L’occasione del ritorno del grande Mel sulla scena è offerta da questo thriller poliziesco adattamento di una miniserie in 6 puntate per la BBC diretta nel 1985 dallo stesso Campbell e vincitrice di un BAFTA come migliore serie.  Il suo ruolo è quello del detective Craven, uomo ligio al dovere che si trasforma in un giustiziere senza remore per vendicare la morte della figlia e per portare alla luce la scomoda verità sui motivi del suo assassinio.

Sicuramente il film non aggiunge nulla di nuovo al genere, ma si tratta di una pellicola avvincente e con un buon ritmo, tra cospirazioni, attività illegali, politici corrotti, e soprattutto la rabbia e il dolore di un padre al quale hanno ucciso la sua unica figlia davanti ai propri occhi e che continua a vederla sorridente e bambina accanto a sé e che vedendo che la giustizia non agisce come dovrebbe ma tende ad insabbiare il tutto, decide di farsi giustizia da solo.

In definitiva un buon film, che segna il ritorno di un intenso Mel Gibson e con un ottimo Ray Winstone nei panni dell’ambiguo agente governativo Darius Jedburgh combattuto tra i suoi doveri di “insabbiatore” e il desiderio di aiutare Thomas.

Conclusione: Da vedere.

Voto: 7

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: