Pubblicato da: silviasettevendemie | gennaio 30, 2010

Avatar

Titolo originale: Avatar

Regia: James Cameron

Cast: Sam Worthington, Zoe Saldana, Sigourney Weaver, Stephen Lang, Michelle Rodriguez, Giovanni Ribisi, Joel Moore, CCH Pounder, Wes Studi, Laz Alonso, Peter Mensah, Matt Gerald, Dileep Rao, Scott Lawrence, Jacob Tomuri, Julene Renee, Noli McCool, Peter Dillon, Kevin Dorman, Dean Knowsley, Sean Anthony Moran, Amy Clover, Sean Patrick Murphy, James Pitt

Distribuzione: 20th Century Fox, USA-Gran Bretagna, 2009

Guarda il trailer

Anno 2158.  Jake Sully (Sam Worthington) è un ex marine costretto sulla sedia a rotelle che viene inviato sul pianeta Pandora, dove alcune società stanno estraendo un raro minerale che è la chiave per risolvere la crisi energetica sulla Terra. Jake deve entrare  a far parte del “progetto Avatar”, in sostituzione del suo gemello Tom, morto. Quest’ultimo infatti era un ricercatore il cui scopo era quello di esplorare il pianeta e la sua flora attraverso un Avatar, un corpo organico controllato a distanza che può sopravvivere nell’atmosfera del pianeta che è letale all’uomo. Gli avatar sono degli ibridi geneticamente sviluppati dal DNA umano unito al DNA dei nativi di Pandora, i Na’vi. Jake attraverso il suo avatar può di nuovo usare le proprie gambe e da buon soldato accetta con entusiasmo la missione segreta del colonnello Miles Quaritch (Stephen Lang), che gli ordina di infiltrarsi tra i Na’vi per conoscere i loro usi e costumi e i loro punti deboli per cercare di convincerli a cedere loro il loro territorio così ricco di risorse… Tuttavia vivendo con loro e conoscendo la loro cultura e il loro mondo, Jake scoprirà un punto di vista nuovo e affascinante che lo farà dubitare di tutto quello in cui ha sempre creduto…

Riassumerò il mio giudizio in poche parole:  tripudio della tecnologia, grafica superlativa,  modo di fare cinema portato ad un nuovo livello, effetti stupendi,  ma trama semplice (forse troppo) e decisamente banale… A tal proposito mi sorge spontanea una domanda: che cosa è importante per giudicare un film, o meglio cosa ci permette di dire che un film è un grande film? Personalmente direi che è un insieme di elementi, quel perfetto mix che rende la pellicola speciale: la performance  eccellente di un attore o dell’intero cast, la sceneggiatura perfetta, il ritmo, gli effetti speciali… Ma si può dire che una pellicola è eccellente e merita fior fior di riconoscimenti se a trionfare sono in sostanza solo gli effetti speciali (sebbene mai visti prima, spettacolari e da lasciare senza fiato soprattutto grazie alla visione in 3D)? Non saprei… Personalmente, sarò “vecchia scuola” ma preferisco i film che mi colpiscono per il contenuto, per quello che trasmettono anche con effetti speciali ridotti al minimo (un esempio a caso, il gioiellino a bassissimo costo Moon)… Per questo,  risulterò impopolare ma il film di James Cameron non mi convince fino in fondo. Mi piace molto il messaggio insito nella pellicola, la visione dell’Altro, la possibilità di essere se stessi ma allo stesso tempo di essere l’ Altro, il messaggio ecologista e i riferimenti alla guerra in Iraq ,  ma per il resto ho trovato tutto un po’ troppo semplicistico e scontato.  Diciamo inoltre che la lunghezza eccessiva della pellicola non aiuta.

Positivissimo invece il giudizio per quanto riguarda il cast: che bello rivedere la bravissima Sigourney Weaver in una pellicola che conta! E’ perfetta nel ruolo della rude e scontrosa dottoressa Grace Augustine, scienziata tutta d’un pezzo che vive per il suo lavoro e per la raccolta di campioni botanici e che snobba Jake appena arrivato sul pianeta, considerandolo un rozzo e ignorante soldato. Promosso senza dubbio anche Sam Worthington, ormai al suo secondo ruolo da eroe, dopo quello in Terminator Salvation, e a quanto pare lanciatissimo e protagonista di numerose pellicole di prossima uscita. Perfettamente a suo agio Michelle Rodriguez, nel ruolo della dura  dal cuore tenero Trudy Chacon, pilota di elicotteri, sempre pronta a combattere per ciò che è giusto, indipendentemente dagli ordini dei suoi superiori. Infine bravissimi anche Zoe Saldana, la dolce ma combattente Neytiri, Giovanni Ribisi, nei panni di Parker Selfridge, capo della spedizione su Pandora, interessato solo all’aspetto economico della spedizione e incurante delle conseguenze delle sue azioni sui Na’vi, Stephen Lang, nei panni del terribile e spietato colonnello Quaritch.  

In definitiva una pellicola che dopo aver conquistato 2 Golden Globes, sicuramente trionferà (meritatamente?) anche ai prossimi Oscar. 

Conclusione: Da vedere perl’uso spettacolare della tecnologia e per il cast.

Voto: 7

Annunci

Responses

  1. Finalmente lo hai visto anche tu!!!Questa volta sono d’accordissimo con te.X gli effetti speciali 3dmerita un bel10,ma la storia è alquanto vista e rivista…x la trama direi un6,30…anche mio fratello la pensa come te! 🙂

  2. Questa volta siamo d’accordo! 🙂
    Sinceramente lo trovo davvero sopravvalutato e nn è giusto ke un film stravinca ai premi che contano solo x gli effetti speciali… 😦

  3. […] in totale ben 6 statuette ( anche miglior montaggio, miglior montaggio sonoro e miglior suono). Ad Avatar di James Cameron (ex marito per altro della Bigelow) vanno 3 premi “tecnici“: migliori […]

  4. […] colori ricorda Matrix!), e si affida alla stessa tecnologia 3D utilizzata da  James Cameron per Avatar, il che è uno dei pochissimi aspetti positivi della […]

  5. […] Avatar January 2010 4 comments […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: