Pubblicato da: silviasettevendemie | novembre 22, 2009

Valentino- The Last Emperor

Titolo originale: Valentino- The Last Emperor

Regia: Matt Tyrnauer

Cast: Valentino Garavani, Giancarlo Giammetti

Distribuzione: Medusa, USA, 2008

Guarda il trailer

 

 

Le telecamere seguono il grande stilista Valentino tra il 2005 e il 2007,  nei due anni che precedono il suo addio alla moda, avvenuto nel gennaio del 2008, tra la preparazione degli abiti per le sfilate eventi glamour, interviste, viaggi, cambiamenti al vertice dell’azienda.

  Il regista Matt Tyrnauer, corrispondente speciale di Vanity Fair, realizza davvero un piccolo gioiello, mostrando il Valentino uomo, nelle sue debolezze e nei suoi capricci da star, ma anche nel suo grandissimo talento creativo. Il film racconta, o meglio fa raccontare alle immagini delle sue creazioni, alle interviste e alle parole dello stilista stesso e del suo braccio destro, amico, compagno, ombra silenziosa eppure indipensabile Giancarlo Giammetti, la storia del suo impero, dall’arrivo da Parigi e dal loro primo incontro sul quale i due continuano ad avere due versioni differenti, fino all’acquisizione dell’azienda da parte del Gruppo Marzotto, che a sua volta ha ceduto parte del controllo al fondo di private equity Permira.

Senza dubbio il pubblico femminile adorerà questo film perché è la celebrazione di ciò che è bello, poiché il bello è proprio ciò che il famosissimo couturier ama di più: quindi ci sono abiti da sogno, indossati da dive del passato e dei giorni nostri, di cui viene mostrata tutto il processo di realizzazione, dai suoi disegni, al lavoro certosino delle sarte, fino alla prova sulla modella; vediamo location fantastiche, le dimore dello stilista in Italia e in Francia, il suo jet, i suoi cagnolini trattati come principi; il tutto inframmezzato da scene molto divertenti come i battibecchi tra lui e Giammetti, o con le persone del suo staff, da vera prima donna, o da scene commoventi come l’apertura della Mostra a lui dedicata al Museo dell’Ara Pacis in occasione dei 45 anni di attività, o la sua ultima sfilata, o il conferimento della Legion D’onore.

 Valentino è un’icona, un divo, una persona lunatica, volubile, spesso capricciosa,  colui che  durante un’intervista, al giornalista che afferma che la gente dice che nessuno potrà mai prendere il suo posta, risponde sorridendo: “Après moi, le déluge” (Dopo di me, il diluvio), ma allo stesso tempo un professionista attento e quasi maniacale  nella cura di ogni singolo particolare, che si agita dietro le quinte durante le sfilate come un esordiente e segue le modelle fino al loro ingresso in passerella, curando in corda ogni minimo dettaglio, un uomo sensibile che si commuove quando durante il discorso tenuto dopo il conferimento della Legion d’Onore, ringrazia Giancarlo Giammetti per la sua presenza al suo fianco per quasi 50 anni.

Il film è stato presentato  alla  65. Mostra Internazionale d’arte  Cinematografica di Venezia nel 2008 e sta riscuotendo un tale successo ovunque, soprattutto negli States, che si stanno facendo sempre più insistenti le voci che lo vorrebbero candidato all’ Oscar.

In definitiva un ritratto divertente e raffinato, condito da una bellissima colonna sonora che va da Bette Davis eyes di Kim Carnes, a brani jazz, fino a musiche tratte dai film felliniani.

Conclusione: Da vedere.

Voto: 8

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: