Pubblicato da: silviasettevendemie | settembre 6, 2009

G. I. Joe: La nascita dei Cobra

Titolo originale: G.I. Joe: The Rise of Cobra

Regia: Stephen Sommers

Cast: Adewale Akinnuoye-Agbaje, Channing Tatum, Sienna Miller, Said Tagmaoui, Dennis Quaid, Christopher Eccleston, Joseph Gordon-Levitt, Byung-hun Lee, Rachel Nichols, Ray Park,  Brendan Fraser, Jonathan Pryce, Marlon Wayans, Arnold Vosloo, Karolina Kurkova

Distribuzione: Universal Pictures, USA, 2009

Guarda il trailer

 

La super squadra G. I. Joe è una squadra speciale composta dai migliori soldati del mondo che entra in gioco quando le forze convenzionali falliscono. Per le sue missioni si serve della tecnologia spionistica e militare più avanzata. Quando l’ambiguo industriale McCullen ( Christopher Eccleston) minaccia il mondo con un’arma pericolosissima a base di nanotecnologia, il team entra in azione per fermarlo.

Spettacolare ed esplosiva questa pellicola firmata da Stephen Sommers, (regista dei primi due capitoli de La Mummia), e tratta dalla serie di fumetti, action figures e cartoni animati G.I. Joe, in voga tra gli anni 60 e gli anni 80.  Quello che si preannuncia come il primo capitolo di una saga, come si intuisce dal finale apertissimo e in chiara aria di sequel, si caratterizza per l’azione adrenalinica e per le scene mozzafiato, ambientate nelle location più svariate, dall’Egitto al centro di Parigi fino ai ghiacci polari. Gli effetti digitali sono potentissimi, come dimostra  la scena dello spettacolare inseguimento  per le strade di Parigi.

Passiamo ora alle note dolenti: la trama è abbastanza scarna, stringata e scontata: i due amici e soldati Duke (Channing Tatum) e Ripcord (Marlon Wayans) vengono arruolati in extremis in questo dream team diretto dal generale Hawk (Dennis Quaid) composto da supermen: il genio dell’informatica e della tecnologia, Breaker ( Said Taghmaoui), il ninja che non parla mai, Snake Eyes (Ray Park), Heavy Duty (Adewale Akinnuoye-Agbaje), esperto di armi, e da una superwoman,  Shana “Scarlett” O’Hara ( Rachel Nichols). La trama si basa su dei personaggi antitetici e sui loro rapporti, in primis quello tra Duke e Ana (Sienna Miller), la Baronessa, ex fidanzati ora in schieramenti opposti, e quello tra Snake Eyes e il ninja bianco. Storm Shadow ( Byung-hun Lee) nemici sin da bambini e protagonisti di sequenze di combattimento a dir poco spettacolari. C’è spazio per l’azione, ma c’è anche modo di analizzare i personaggi e le loro storie personali: così si scopre ad esempio come mai è finita la storia tra Duke e Ana, o cosa spinge McCullen, il futuro Destro,  alle sue azioni criminali.

Proseguiamo con il cast, decisamente variegato ma ben scelto, a partire dal protagonista, Duke, interpretato da Channing Tatum, il ballerino ribelle del primo Step Up, perfetto nel ruolo del bravo ragazzo dal cuore spezzato, deciso a tutto pur di portare a termine la missione e magari riconquistare la donna della sua vita; il simpaticissimo Ripcord, migliore amico di Duke, molto ironico e dalla battuta pronta, anche nei momenti più drammatici, interpretato da Marlon Wayans, membro della dinastia Wayans onnipresente nel cinema e nella tv made in USA, visto finora solo in ruoli demenziali come in Scary Movie, ma che qui dimostra di essere anche altro. Dennis Quaid è il perfetto generale Hawk, ma la vera sorpresa è Sienna Miller nei panni di Ana, donna cinica e spietata, combattente instancabile, perfetta action woman. Difficile riconoscerla in questi panni, anche per via della grande somiglianza fisica a causa della capigliatura corvina con le attrici Kate Beckinsale e Rhona Mitra. (Confesso che fino ai titoli di coda non avevo capito che fosse lei l’interprete di Ana…) La Miller appare talmente a proprio agio in questi panni da essere scambiata per un’esperta di ruoli d’azione. Inoltre abbiamo due protagonisti de La Mummia, Arnold Vosloo, nei panni di Zartan, l’uomo in grado di cambiare volto, e c’è un piccolo cameo di Brendan Fraser.

In definitiva un buon prodotto, anche se decisamente da migliorare dal punto di vista della trama. Speriamo che il secondo capitolo, la cui realizzazione appare di fatto scontata, migliori questo aspetto.

Conclusione: Consigliato.

Voto: 6.5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: