Pubblicato da: silviasettevendemie | agosto 31, 2009

S. Darko

Titolo originale: S. Darko

Regia: Chris Fisher

Cast: Daveigh Chase, Briana Evigan, Jackson Rathbone, Elizabeth Berkley, Ed Westwick, James Lafferty, John Hawkes, Matthew Davies, Walter Platz, Bret Roberts, Nathans Stevens, Ryan Templeman, Zulay Henao. 

Distribuzione: Moviemax, USA, 2009

Guarda il trailer

 

Sette anni dopo la morte del fratello Donnie, la diciottenne Samantha Darko ( Daveigh Chase) cerca di lasciarsi alla spalle il dolore per la propria perdita, partendo con la sua migliore amica Corey (Briana Evigan) alla volta della California per lavorare come ballerine. Durante il viaggio la macchina si ferma in una piccola cittadina, Conejo Springs. La sosta forzata farà comprendere alla ragazza che non si può sfuggire al proprio passato e ai propri fantasmi…

Partiamo dal presupposto che Donnie Darko di Richard Kelly è un film bellissimo, un cult, un prodotto unico e inimitabile. Detto questo passiamo all’analisi di questo sequel, anche se chiamarlo sequel è decisamente un’offesa per l’originale… Chris Fisher è chiaramente un fan della pellicola e decide masochisticamente di cimentarsi nel secondo capitolo di quello che da molti (me compresa!) è considerato un capolavoro… Mission impossible già sulla carta…Ma lui non si perde d’animo, anche dopo l’abbandono del progetto da parte dello stesso Kelly, che ne ha preso totalmente le distanze…Continua, forse punta sull’effetto pubblicità del titolo… Risultato: un totale fallimento su tutta la linea, una débacle assurda…

Il film semplicemente non ha senso… Tutte le visioni di Donnie, il coniglio, il sonnambulismo etc erano inserite in un particolare contesto e avevano la loro propria ragion d’essere e inoltre avevano un  saldo contorno di ironia, dialoghi intelligenti, ritratti crudi e realistici di un’intera generazione, senza parlare poi dell’apporto del cast praticamente perfetto, a partire dai fratelli Gyllenhall, Jake e Maggie. Nel cast originario del film c’era anche Daveigh Chase, che interpretava la sorellina più piccola di casa Darko, Samantha. Il secondo capitolo vede l’attrice, ormai cresciuta, riprendere lo stesso ruolo. Qui si fermano i contatti tra il primo e il secondo film. Il resto è solo una serie assurda e arbitraria di viaggi indietro nel tempo, di personaggi ambigui e male delineati, di domande che restano senza risposta per tutta la durata della pellicola, e di tentativi maldestri  di imitazione del primo capitolo, come il coniglio, il nipote di Roberta Sparrow, e di soluzioni alla David Lynch.

L’unica nota positiva è data dalla protagonista , la giovane, precoce e talentuosa Daveigh Chase (chi non la ricorda nel ruolo della terrificante Samara Morgan in The Ring?), accompagnata da Briana Evigan, protagonista di Step Up 2, nel ruolo della sua migliore amica Corey e da Ed Westwick, il Chuck Bass della serie tv Gossip Girl, che interpreta Randy, un ragazzo originario della piccola cittadina in cui le due ragazze sono costrette a fermarsi e che si offre di aiutarle a riparare l’auto.

In definitiva, un film assolutamente perdibile, quasi un’offesa all’originale.

Conclusione: Da evitare.

Voto: 4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: