Pubblicato da: silviasettevendemie | marzo 8, 2009

Underworld- La ribellione dei Lycans

Titolo originale: Underworld: Rise of the Lycans

Regia: Patrick Tatopoulos

Cast: Michael Sheen, Rhona Mitra, Bill Nighy, Craig Parker, Steven Mackintosh, Kevin Grevioux, Tania Nolan, Jared Turner, David Ashton, Geraldine Brophy, Leighton Cardno, Alexander Carroll, Elizabeth Hawthorne, Jason Hood, Mark Mitchinson, Timothy Raby, Larry Rew, Peter Tait, Edwin Wright

Distribuzione: Sony Pictures, USA, 2009

Guarda il trailer

 

 

Il film è il prequel di Underworld e Underworld- Evolution e racconta le origini della guerra centenaria tra gli aristocratici vampiri e quelli che un tempo erano i loro schiavi, i Lycans, lupi mannari. Centinaia di anni fa un giovane lycan di nome Lucian (Martin Sheen), divenne il leader della rivolta dei suoi simili contro Viktor (Bill Nighy), re dei vampiri, artefice della schiavitù dei lycans. Ad affiancare Lucian nella sua lotta c’è la sua amante segreta, la bellissima principessa Sonja (Rhona Mitra), figlia di Viktor.

Sarò breve e lapidaria: mi aspettavo molto di più da questa pellicola. Questo prequel dovrebbe spiegare gli eventi che hanno portato alla lotta infinita tra vampiri e lycans, le ragioni profonde e insite in questa lotta, e invece, a causa di una sceneggiatura molto debole e di una regia molto incerta, affidata all’esperto di effetti speciali ma esordiente alla regia Patrick Tatopoulos, non si vede nulla di tutto ciò.
Ciò a cui assistiamo è una sorta di Romeo e Giulietta in chiave dark e gotica, con il lycan schiavo prediletto del sovrano Viktor, che ama proprio la figlia di Viktor, la bella principessa Sonja, ma spesso si cade nella banalità e nella scontatezza. Amore e ribellione contro il potere sono i temi portanti della pellicola.

Gli effetti speciali usati per mostrare la trasformazione e gli attacchi dei licantropi, come pure la ricostruzione in computer graphic del castello dei vampiri, sono sicuramente gradevoli e più curati che nelle pellicole precedenti, anche gli attori sembrano cavarsela piuttosto bene, in primis Michael Sheen, versatile e davvero inquietante in questo ruolo, e continuando con Rhona Mitra, bella e adatta ai ruoli d’azione (come aveva già dimostrato in Doomsday) e dalla somiglianza fisica impressionante a Kate Beckinsale, la Selene protagonista dei primi due capitoli di Underworld, e non dimentichiamo il bravissimo Bill Nighy, perfido capo dei vampiri che si vendicherà nel peggiore dei modi contro i traditori.

In definitiva una pellicola dalla trama debole e scontata, nella quale un buon cast cerca di salvare il salvabile.

Conclusione: Sconsigliato, soprattutto a chi ha amato i primi due capitoli, perché ne rimarrà irrimediabilmente deluso.

Voto: 6 (solo per il cast).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: