Pubblicato da: silviasettevendemie | gennaio 3, 2009

Operazione Valchiria

Titolo originale: Valkyrie

Regia: Bryan Singer

Cast: Tom Cruise, Bill Nighy, Tom Wilkinson, Carice van Houten, Thomas Kretschmann, Terence Stamp, Eddie Izzard, Jamie Parker, Christian Berkel, Tom Hollander, Julian Morris,  Kenneth Cranham, Kevin McNally, Harvey Friedman, David Schofield, Halina Reijn, Werner Daehn, David Bamber, Kenneth Branagh, Matthias Schweighöfer, Matthias Freihof

Distribuzione: 01 Distribution, USA -Germania, 2008

Guarda il trailer

 

Germania 1944. Il colonnello Claus von Stauffenberg (Tom Cruise) rientra dalla campagna d’Africa dopo essere stato gravemente ferito durante un attacco. In patria il militare decide di entrare a far parte di un gruppo di cospiratori formato da politici e militari che hanno come obiettivo quello di eliminare Adolf Hitler. La loro strategia prevede di usare lo stesso piano di emergenza di Hitler per consolidare il paese nell’eventualità della sua morte – l’Operazione Valchiria – per assassinare il dittatore e rovesciare il governo nazista. Con il futuro del mondo e il destino di milioni di persone, oltre alla vita della moglie e dei figli, appesi a un filo, Stauffenberg da oppositore di Hitler diventa l’uomo che deve uccidere Hitler.

Bryan Singer (I soliti sospetti, X men, X men 2,  Superman Returns) dirige un progetto molto ambizioso e molto costoso (si parla di 100 milioni di dollari!), che ripercorre le tappe che hanno portato all’attentato a Hitler del 20 luglio 1944  e al tentativo di sostituire il suo potere con un governo ombra. 
Scelta molto interessante, giusta e apprezzabile quella di portare sul grande schermo la storia vera del colonnello Claus von Stauffenberg e degli altri eroi che vogliono liberare la Germania  e l’Europa da un Führer sempre più crudele e sanguinario e che pagano con la loro vita il loro desiderio di porre fine a quest’incubo.

Scelta meno azzeccata e più discutibile quella di affidare il ruolo da protagonista a Tom Cruise, che è anche uno dei finanziatori di questo progetto.
Nulla contro Cruise, un grande attore senza dubbio, ma in questo ruolo c’è un problema che risulta evidente sin dai primi minuti del film: sullo schermo c’è Tom Cruise vestito da ufficiale nazista e non c’è Claus von Stauffenberg… L’attore non riesce a scomparire e a far vivere il suo personaggio e questo crea un effetto strano per tutta la storia, se vogliamo paradossalmente anche comico, perché sembra per tutta la durata del film, che per qualche strana distorsione o viaggio spazio- temporale, Tom Cruise, vestito da ufficiale nazista e con una vistosa benda nera da pirata sull’occhio, cerchi di uccidere Adolf Hitler…
Purtroppo l’effetto di veridicità o quanto meno di verosimiglianza di quanto si sta vedendo non è aiutato nemmeno dal resto del cast, che eppure è a dir poco stellare: Kenneth Branagh, Tom Wilkinson, Terence Stamp, Bill Nighy solo per citarne alcuni, ma con un difetto in comune: sono tutti troppo “inglesi” e quindi non molto credibili nei loro ruoli.

Questo è un pesante handicap per la pellicola al quale va aggiunta un’ulteriore nota negativa, stavolta legata alla sceneggiatura: premesso che Hitler è stato uno dei peggiori criminali della storia dell’umanità e che tutti siano a conoscenza purtroppo delle orrende  e criminose azioni di cui si è macchiato, nel film è dato poco spazio a quello che succede in quegli anni, alla seconda guerra mondiale in atto, ai reali motivi che spingono ognuno dei congiurati a partecipare al piano, a quello che realmente sanno sulle intenzioni e sulle azioni del Führer  alle loro ansie e insicurezze e dubbi. Forse sarebbe stato il caso di approfondire queste parti, perché resta una sorta di lacuna nel film, un senso di incompletezza.

Peccato, perché si poteva realizzare davvero un bel film con questa storia di coraggio e sacrificio.

Conclusione:  Da evitare, o meglio, da vedere solo per la storia che merita di essere raccontata e non dimenticata.

Voto: 5

Annunci

Responses

  1. Questo film narra le vicende della Germania del1944, in particolare di un gruppo di uomini,capeggiati dal colonnello Claus von Stauffenberg che cercano di liberare la loro partia dal crudele Hitler. Il film è abbastanza noioso rispetto anche a tantissimi altri che sono stati girati sulla Germania nazista e Tom Cruis nei panni del colonnello non è proprio il massimo…Pienamente d’accordo con te che non è affatto un granchè questa pellicola e si poteva fare molto di+.Ho faticato a rimanere sveglia x guardarlo tutto in una volta…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: