Pubblicato da: silviasettevendemie | dicembre 22, 2008

Madagascar 2- Via dall’isola

Titolo originale: Madagascar- Escape 2 Africa

Regia: Eric Darnell, Tom McGranth

Cast: Animazione. Voci originali: Ben Stiller, Chris Rock, David Schwimmer, Jada Pinkett Smith, Sacha Baron Cohen, Cedric the Entertainer, Andy Richter, Raven, John Goodman, Ian McShane

Distribuzione: Universal Pictures, USA, 2008

Guarda il trailer

 

Alex il leone, Marty la zebra, Gloria l’ippopotamo,  Melman la giraffa, i lemuri re Julien e Maurice  e i pinguini si trovano ancora sulle spiagge del Madagascar dove erano approdati nel capitolo precedente dopo il loro rocambolesco tentativo di fuga dallo zoo di New York. Il gruppo è in procinto di ripartire alla volta della Grande Mela grazie ad un aereo rimesso a nuovo, o quasi, dagli ingegnosi pinguini. Tuttavia, un atterraggio d’emergenza li farà finire in Africa, la loro terra d’origine, nella quale incontreranno per la prima volta esemplari delle loro stesse specie.
Il continente nero sembra un vero paradiso… ma la vita lì sarà altrettanto facile come a New York?

A tre anni di distanza dal successo di Madagascar, la Dreamworks ci riprova con il secondo capitolo, ambientato in Africa e ricco di nuovi personaggi. Il film inizia dove era finito il precedente, con i nostri “eroi” in  Madagascar, tra balli e canti e in procinto si tornare a casa, nello zoo di Central Park, grazie a un aereo che i pinguini hanno reso operativo.

L’imprevisto atterraggio d’emergenza in Africa inizialmente rende felici tutti: re Julien ha nuovi territori  e nuovi sudditi da “conquistare”, Marty trova un intero branco di zebre identiche a lui, Alex ritrova i suoi genitori che lo credevano morto, Melman diventa il medico delle giraffe ipocondriache, Gloria conosce un ippopotamo attraente e palestrato, Moto Moto, e pensa di mettere su famiglia e i pinguini trovano dei collaboratori inattesi per rimettere in sesto l’aereo praticamente distrutto, un gruppo di scimmie.

Tuttavia non sarà tutto così bello e semplice: ognuno si troverà a fare i conti con il rovescio della medaglia della propria condizione e dovrà trovare dentro di sè la forza per risolvere i propri problemi.

Sicuramente questo film non è ai livelli del primo capitolo, che aveva dalla sua parte anche l’effetto novità e personaggi tutti da scoprire, ma è decisamente una bellissima pellicola, che non si concentra solo sul lato comico, affidato principalmente ai pinguini, a Mortino ( divertentissimo, sempre più simile allo sfortunato scoiattolino Scrat de L’era glaciale) al re Julien (la cui voce non a caso nell’originale è  di Sacha Baron Cohen) e ai turisti americani che partecipano al safari, capitanati dalla “cara e dolce vecchina” che aveva dato del filo da torcere ad Alex già nel primo capitolo, e che non si perde d’animo neanche mentre è sperduta nella savana, ma c’è anche un lato introspettivo, di analisi e di riflessione su se stessi, sulle proprie origini, sul rapporto con gli altri, con il diverso.

In definitiva un prodotto davvero ben realizzato,  in odore di sequel visto il finale aperto, con una trama molto interessante,  che regalerà 90 minuti di allegria e di spensieratezza a grandi e piccini durante queste vacanze natalizie, e, consiglio personale, decisamente preferibile all’ennesimo cinepanettone che sa di dejà vu e di trito e ritrito già dai titoli di testa.

Conclusione: Consigliatissimo.

Voto: 8.5

Annunci

Responses

  1. Ieri sera ho visto questo bel film d’animazione e devo dire che ci voleva proprio!!!Finalmente un bel film,divertente,allegro,ma anche riflessivo. Come quasi tutte le cose il primo era un pò meglio,ma questo perchè c’era la novità del cartone animato.Ora i personaggi erano già più o meno conosciuti,a parte qualche nuova comparsa.Una parte “da leone” l’ha fatta la nonnetta terribile….troppo forte,anche se riprende,a mio parere, la precendente nonnetta Pakett di “Cappuccetto rosso e gli insoliti sospetti”,con le dovute differenze ovviamente…E poi una delle parti più interessanti,a mio parere, è stata la storia d’amore coraggiosa tra due razze diverse,vale a dire quello tra la giraffa Melman e l’ippopotamo Gloria,anche a dimostrazione del fatto che l’amore per una persona può durare a lungo e si può soffrire in silenzio,ma la cosa più importante è sempre e comunque rimanergli vicina…Buona visione a tutti e un grazie particolare ai PINGUINI che sono troppo simpatici e divertenti,senza di loro mancherebbe qualcosa d’importante,la comicità 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: