Pubblicato da: silviasettevendemie | dicembre 6, 2008

Nessuna verità

Titolo originale: Body of lies

Regia: Ridley Scott

Cast: Leonardo Di Caprio, Russell Crowe, Mark Strong, Golshifteh Farahani, Oscar Isaac, Ali Suliman, Alon Abutbul, Vince Colosimo, Simon McBurney, Mahdi Nebbou, Michael Gaston, Kais Nashif, Jamil Khoury, Lubna Azabal, Ghali Benlafkih

Distribuzione: Warner Bros Italia, USA, 2008

Guarda il trailer

 

L’agente della CIA sotto copertura Roger Ferris (Leonardo Di Caprio) è impegnato in Iraq e in seguito in Giordania per sgominare alcune cellule terroristiche, la più violenta delle quali, rea di aver compiuto sanguinari attentati contro obiettivi civili in varie parti dell’Europa, e che minaccia attacchi negli USA, è guidata dal leader islamista Al-Saleem (Alon Abutbul).
Ferris, con l’aiuto del suo supervisore Ed Hoffman (Russell Crowe), cerca di mettere a punto alcuni piani per infiltrarsi nella pericolosa rete terroristica, ma perché questi abbiano successo deve chiedere l’aiuto del capo dei servizi segreti Giordani Hani Salaam (Mark Strong). Nel mondo delle spie però niente è quello che sembra e spesso il fine giustifica ogni mezzo…

Ridley Scott riunisce la coppia Di Caprio/Crowe (che aveva lavorato insieme in Pronti a morire di Sam Raimi), in questa bella pellicola tratta dall’omonimo romanzo di David Ignatius, giornalista che si è occupato per anni di questioni inerenti la CIA e il Medio Oriente per The Wall Street Journal, quindi molto competente ed esperto di questi temi delicati.

Roger Ferris è un agente sveglio, abile, parla arabo fluentemente e si trova in Medio Oriente per svolgere il suo lavoro per la patria, guidato dal suo supervisore, il veterano Ed Hoffman, uomo appesantito e superficiale che guida le operazioni direttamente da casa sua, mentre gioca con i suoi bambini o li accompagna alle partite, ordinando azioni pericolose e mortali senza il minimo scrupolo. Ferris, che vede le cose direttamente sul campo, cerca di far comprendere al suo superiore che la situazione lì è diversa da come può essere percepita attraverso uno schermo o un satellite, e non può fare a meno di porsi delle domande e di farsi degli scrupoli. A questo punto Ferris decide di collaborare con il capo dei servizi segreti Giordani Hani Salaam, uomo rigido ma leale con dei metodi discutibili ma efficaci.

Questi tre personaggi rappresentano tre prospettive, tre modi di vedere diversi, che non sono giusti o sbagliati, anche perché, come dice Hoffman “Nessuno è innocente in questo schifo“. La pellicola è  in primis un duro attacco alla politica imperialistica americana, invasiva e irrispettosa, e ai metodi dello spionaggio, fatti di intrighi, doppiogiochismo, tradimenti e mezzi poco”puliti”.
I tre protagonisti danno vita a delle ottime interpretazioni: Russell Crowe è magistrale e camaleontico: ingrassato di ben 30 kg, appesantito, cinico, arrogante, superficiale; Leonardo Di Caprio è in continua crescita e dopo The Departed e Blood Diamond continua a dimostrare grande talento e grande versatilità; e Mark Strong è solido e convincente. Ridley Scott dirige il tutto con la solita classe.

In definitiva un bel film diretto da un grande regista.

Conclusione: Da vedere.

Voto: 7

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: