Pubblicato da: silviasettevendemie | settembre 8, 2008

Doomsday

Titolo originale: Doomsday  

Regia: Neil Marshall

Cast: Rhona Mitra, Bob Hoskins, David O’Hara, Malcolm McDowell, Adrian Lester, Alexander Siddig, Jeremy Crutchley, Stephen Hughes, Cecil Carter, Caryn Peterson, Karl Thaning, Adeola Ariyo, Craig Conway, Lee-Anne Lienberg

Distribuzione: Medusa, GB USA Sudafrica 2008

Guarda il trailer

 

 

Un virus mortale, detto il Mietitore, si sviluppa nelle isole britanniche e fa migliaia di vittime. Per fermare il contagio viene edificato un muro che isoli la Scozia dove sorgeva il vallo di Adriano. Trent’anni dopo, il virus ricompare a Londra e le autorità inviano una spedizione nei luoghi in cui era avvenuto il primo contagio, alla ricerca di materiale e di una possibile cura. La loro speranza è quella di trovare qualche sopravvissuto che sia diventato immune al virus.

Film davvero deludente, omaggio, secondo alcuni, (ma sarebbe meglio dire citazione continua e totale) a film cult del genere catastrofico/fantastico, a partire da 28 giorni dopo, la trilogia di Mad Max , 1997: Fuga da New York,  e L’Armata delle tenebre solo per iniziare.

Un virus colpisce la Gran Bretagna e la zona infetta viene isolata.Trent’anni dopo una spedizione inviata oltre il muro per trovare una cura, guidata dalla wonder woman del caso, la Eden Sinclair interpretata da Rhona Mitra, trova scenari inattesi: non solo le persone sono sopravvissute ma si sono organizzate in due tribù in lotta tra loro: la tribù punk sado-maso capeggiata dal folle Sol (Craig Conway), e quella medievale, con tanto di castello e cavalieri in armatura dell’altrettanto strano e visionario dottor Kane (Malcolm McDowell).

Il problema di fondo del film è che le citazioni sono troppe e troppo “caricate”, e quindi non hanno nulla dell’omaggio, ma diventano spesso caricature ridicole e grottesche. Mi dispiace molto perché avevo molto apprezzato Neil Marshall per Dog Soldiers e The Descent: è indubbiamente un regista di talento, ma in questa pellicola il suo talento è molto ben nascosto.

Infine qualche parola sul cast: brava Rhona Mitra, penalizzata dal personaggio un po’ troppo wonder woman, indistruttibile, ispirato alla Alice di Resident Evil, a Lara Croft e alla Selene di Kate Beckinsale protagonista di Underworld. Buona performance anche di Malcolm McDowell, nei panni dell’eccentrico e spietato dottor Kane, ma su tutti spicca Craig Conway che interpreta Sol, il capo della tribù punk, istrionico e totalmente fuori di testa. 

In definitiva una pellicola che deluderà gli amanti di lunga data di questo genere.

Conclusione: Sconsigliato.

Voto: 5

Annunci

Responses

  1. […] continuando con Rhona Mitra, bella e adatta ai ruoli d’azione (come aveva già dimostrato in Doomsday) e dalla somiglianza fisica impressionante a Kate Beckinsale, la Selene protagonista dei primi […]

  2. […] Marshall, noto sceneggiatore e regista di Doomsday  e The Descent,  scrive e dirige questa pellicola ambientata nell’antica Britannia del Nord […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: