Pubblicato da: silviasettevendemie | settembre 2, 2008

Babylon A.D.

Titolo originale: Babylon A.D.  

Regia: Mathieu Kassovitz

Cast: Vin Diesel, Mélanie Thierry, Lambert Wilson, Michelle Yeoh, Mark Strong, Gérard Depardieu, Jérôme Le Banner, Charlotte Rampling

Distribuzione: Moviemax, Francia USA, 2008

Guarda il trailer

 

 

Anno 2019. Toorop (Vin Diesel) è un mercenario e veterano di guerra che vive ai confini dell’Asia. Il boss della mafia siberiana Gorsky (Gérard Depardieu)  lo ingaggia per scortare una misteriosa giovane donna, Aurora (Mélanie Thierry) da un monastero della Mongolia a New York. Questa missione si rivelerà piena di segreti e di spettacolari imprevisti.

Un ritorno al cinema in grande stile per Vin Diesel, in questo action movie fantascientifico diretto da Mathieu Kassovitz e tratto da Babylon Babies, romanzo dell’eccentrico scrittore Maurice G. Dantec.
Si tratta di una pellicola ben realizzata, un film d’azione puro, con combattimenti, sparatorie, grandi effetti speciali stile Matrix.
Vin Diesel interpreta il ruolo di Toorop, mercenario solo e apparentemente senza sentimenti che “sopravvive”, come gli farà notare in un bel dialogo Depardieu/Gorsky, in una zona molto povera ai confini dell’Asia. Per lui la vita è divisa in due possibilità: uccidere o farsi uccidere. Quando gli viene offerto questo incarico è un po’ restio ad accettare, ma la possibilità di tornare in Canada, Paese nel quale è nato, fuga i suoi dubbi.

Ad attenderlo ci sarà un viaggio rischioso e ricco di complotti e misteri, in compagnia di Aurora, la ragazza da scortare, e della sua inseparabile compagna, sorella Rebecca, (la bravissima attrice malese Michelle Yeoh) che dal suo arrivo in convento, ha sempre vegliato su di lei. Toorop si renderà presto conto che Aurora ha qualcosa di “speciale” e che molte persone senza scrupoli sono disposte a tutto pur di catturarla.

Buona la sceneggiatura e ottima la scelta del cast, con il protagonista perfetto delle pellicole d’azione, Vin Diesel, accompagnato da Michelle Yeoh, bravissima attrice esperta di arti marziali, nelle sale anche con La Mummia-La tomba dell’Imperatore Dragone) e la dolce, indifesa, ingenua Mélanie Thierry, il cui viso è perfetto per interpretare la ragazza da salvare a costo della vita. Inoltre è impossibile non citare un’irriconoscibile Gérard Depardieu, nei panni del boss siberiano Gorsky, una cattivissima e sempre impeccabile Charlotte Rampling  e Lambert Wilson nei panni del dott. Arthur Darquandier.

Tuttavia bisogna dire che poco prima dell’uscita negli USA il regista Kossovitz ha sparato a zero sulla pellicola, accusando la Twenty Century Fox di non avergli consentito di trarre il massimo dal materiale di cui disponeva e di aver distrutto il suo lavoro con un montaggio che ha tagliato un quarto d’ora di film e che ha modificato il messaggio finale. Afferma persino che alcune parti sembrano “un brutto episodio della serie tv 24” e ipotizza un buon incasso la prima settimana ma con un calo evidente nelle settimane successive. (Fonte: Firstshowing.net). Di sicuro non si tratta di una buona pubblicità per il film. 

Nonostante tali affermazioni, a mio avviso si tratta di un film molto bello e avvincente, che mantiene viva l’attenzione dello spettatore fino all’ultimo istante.

Conclusione: Da vedere.

Voto: 8

Annunci

Responses

  1. 6 troppo fiko!!!! ti amoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo 6 bellissimo fai paura !!!! vin diese ti amo alla follia!!! 6 unicissimo ti lovvo la tua innamorata


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: