Pubblicato da: silviasettevendemie | luglio 29, 2008

Grace is gone

Titolo originale: Grace is gone

Regia: James C. Strouse

Cast: John Cusack, Shélan O’Keefe, Gracie Bednarczyk,
Alessandro Nivola, Doug Dearth, Doug James, Zachary Gray,
Dana Lynne Gilhooley

Distribuzione: 01 Distribution, USA, 2007

Guarda il trailer

Stanley Phillips (John Cusack) lavora in un negozio di articoli per la casa e ha due bambine che adora: Heidi (Shélan O’Keefe) di 12 anni e Dawn (Gracie Bednarczyk) di 8.  Sua moglie Grace, che è nei marines, è stata inviata a combattere in Iraq e così è lui, che non ha potuto farlo a causa di un indebolimento della vista, che si occupa delle bambine. Una mattina, mentre sta per recarsi a lavoro, arriva la terribile notizia: Grace è morta nel corso di un’azione militare. Stanley è sconvolto e incredulo, ma alla fine decide di non dire nulla alle bambine e anzi parte con loro verso gli Enchanted Gardens, un grande parco di divertimenti in Florida. Il dolore e il vuoto interiore sono immensi, ma come fare a guardare negli occhi le proprie piccole e a raccontare loro questa terribile verità?

Stanley Phillips è un conservatore doc, un uomo che considera giusto e doveroso servire il proprio Paese. Avrebbe voluto farlo lui stesso, e per questo soffre decisamente per il fatto che sia la moglie e non lui a partire. Lui gestisce la casa e si occupa delle figlie, ma è decisamente imbranato e le bambine sentono molto la mancanza della  madre. Quando giunge la terribile notizia si sente smarrito…Come farà ad andare avanti senza Grace? Ma la cosa più penosa e immediata sarà comunicarlo alle figlie…Quando tornano da scuola e le guarda negli occhi, capisce che non può farlo…Deve prendere tempo, deve trovare un modo più soft per farlo…Improvvisamente propone loro di partire insieme per qualche giorno, verso una meta a loro scelta, che si rivelerà un parco giochi in Florida, proposto da Dawn.

Il film si svolge prevalentemente on the road, con lunghi dialoghi e altrettanto lunghi silenzi in macchina, con pause in hotel e aree di servizio.

John Cusack è il protagonista assoluto: il suo Stanley è l’unico che sa, e soffre in silenzio e si sfoga nei pochi momenti di solitudine a sua disposizione. Nei suoi occhi e nelle espressioni del suo volto si legge tutto il dolore represso e la fatica che ciò comporta. Si tratta di una prova importante e impegnativa che l’attore americano supera in maniera eccellente. Ottime anche le giovanissime Shélan O’Keefe e Gracie Bednarczyk.

In definitiva una pellicola nella quale James C. Strouse celebra, con molta sensibilità e delicatezza, il coraggio di chi è al fronte e rischia la vita ogni giorno, ma anche e forse soprattutto il coraggio di chi resta a casa ad attendere il ritorno delle persone care e, in molti casi, ad affrontare la loro morte…

Il film si è aggiudicato il Premio del Pubblico e il Premio per la Migliore Sceneggiatura al Sundance Film Festival 2007.

Conclusione: Assolutamente consigliato.

Voto: 9

Annunci

Responses

  1. […] performance di John Cusack, che dopo il ruolo intenso e drammatico di padre vedovo di guerra in Grace in Gone, qui interpreta un papà coraggiosissimo disposto a tutto per salvare i figli Noah (Liam James) e […]

  2. […] meta, on the road, che ricorda molto il viaggio agrodolce del papà e delle bimbe protagonisti di Grace is gone, con l’unica differenza che in questo caso  il bambino è dolorosamente cosciente della […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: