Pubblicato da: silviasettevendemie | luglio 27, 2008

Shrooms – Trip senza ritorno

Titolo originale: Shrooms

Regia: Paddy Breathnach

Cast: Lindsey Haun, Jack Huston, Max Kasch, Alice Greczyn, Maya Hazen, Don Wycherley, Sean McGinley,
Robert Hoffman

Distribuzione: Moviemax, Irlanda 2006

Guarda il trailer

Cinque studenti americani organizzano una vacanza in Irlanda per andare a trovare un amico. Tutti insieme poi decidono di recarsi in campeggio in un bosco alla ricerca di funghi allucinogeni. Il bosco in questione è isolato e oggetto di sinistre leggende. Dopo aver ingerito i funghi inziano ad accadere terribili episodi di sangue…Si tratta di eventi reali o dell’effetto dei funghi?

Sei ragazzi con un furgone che si recano in un bosco isolato sul quale aleggia un senso di morte… Quale cliché migliore per inziare un film horror?

Tuttavia occorre subito precisare che la pellicola in questione ha il merito di introdurre qualche novità: in primis il tema dell’uso di sostanze stupefacenti, che alterano la percezione della realtà e quindi rendono difficile comprendere se ciò che sta accadendo ai ragazzi sia reale o “opera” dei funghi. Assistiamo infatti a dialoghi improbabili con mucche, ad immagini confuse e sovrapposte, ad apparizioni terribili e spettrali, forse influenzate dal racconto di Jack (Jack Huston) circa i fatti di sangue accaduti in quei luoghi…

Un’altra interessante e piacevole novità è rappresentata dalle musiche, affidate a Dario Marianelli, premio Oscar 2008 per la colonna sonora di “Espiazione“.

Shrooms ha molte, troppe caratteristiche del teen horror; ricorda da vicino “Venerdì 13“, “Non aprite quella porta“, “La maschera di cera“, “Il collezionista di occhi” solo per citarne alcuni, ma non ci crede fino in fondo: tenta varie strade ma poi le abbandona tutte fino a giungere a un finale che ricalca quello di un famoso film del genere (del quale non scriverò il titolo per non rovinare la sorpresa a coloro che andranno a vederlo).

Infine qualche parola sul cast, che dà vita a una buona prova: Lindsey Haun, protagonista tra l’altro de “Il villaggio dei dannati” di John Carpenter del 1995, e Robert Hoffman, attore e ballerino di talento, protagonista di “Step Up 2-La strada per il successo“.

Conclusione: Una pellicola estiva che dà qualche brivido.

Voto: 6

Annunci

Responses

  1. Non vedo l’ora che esca.

  2. bellisimmooooooooooooooooooooooooooooo……:)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: