Pubblicato da: silviasettevendemie | luglio 27, 2008

And when did you last see your father?

Titolo originale: And when did you last see your father?

Regia: Anand Tucker

Cast: Colin Firth, Jim Broadbent, Juliet Stevenson, Gina McKee, Sarah Lancashire, Matthew Beard, Elaine Cassidy, Claire Skinner, Bradley Johnson

Distribuzione: Sony Pictures Classics, GB 2007

Guarda il trailer

Blake Morrison (Colin Firth) è uno scrittore di successo, ha una bella famiglia e un ottimo rapporto con la madre (Juliet Stevenson). Con il padre Arthur (Jim Broadbent), invece, ha sempre avuto un rapporto altalenante, fatto di incomprensioni e scontri. L’uomo infatti, medico di campagna, non ha mai approvato la sua carriera di scrittore e con il suo carattere gioviale e burlone, così diverso da quello del figlio, gli ha da sempre creato non pochi problemi ed imbarazzi. Quando ad Arthur viene diagnosticato un cancro che non lascia molte speranze, Blake decide di trascorrere gli ultimi giorni con lui. Il ritorno alla casa paterna, la casa della sua infanzia, sarà l’occasione per confrontarsi con il passato, con i suoi fantasmi e per riflettere sulla figura di suo padre e sul loro rapporto.

Tratto dall’omonimo romanzo autobiografico di Blake Morrison, la pellicola è un ritratto delicato ma allo stesso tempo complesso e pieno di sfaccettature e ombre del rapporto tra un padre e un figlio molto diversi tra loro. Il figlio in questione è insicuro, timido, introverso, amante dei libri e della riflessione; il padre è un uomo autoritario, “l’anima della festa”, un medico estroverso, gioviale, spiritoso. Il figlio cresce all’ombra di questo genitore così “ingombrante”, e con una madre debole che sopporta e subisce le decisioni e i comportamenti dl marito per non perderlo.

La malattia incurabile di Arthur porta Blake a ripensare al rapporto col genitore, a ricordare la sua infanzia e la sua adolescenza accanto a quell’uomo che non lo hai mai capito, non lo ha mai appoggiato, dal quale si è solo sentito osteggiato…Gli ultimi giorni col padre saranno anche l’occasione per chiarire alcuni dubbi e segreti legati alla sua famiglia.

Anand Tucker prende lo spettatore per mano e lo guida su questo terreno infido e insidioso qual è l’analisi di un rapporto genitore- figlio, e lo fa con eleganza ed onestà.

Il suo lavoro è sicuramente reso più semplice dai protagonisti della pellicola: un meraviglioso Jim Broadbent, grandissimo attore di teatro nonché premio Oscar per Iris (2001), e Colin Firth, che dà vita ad una interpretazione molto intensa. Inoltre da notare il giovane e promettente Matthew Beard nei panni di Blake adolescente, autore di una prestazione che gli è valsa numerosi riconoscimenti.

In definitiva un film commovente che difficilmente lascerà lo spettatore insensibile.

Conclusione: Consigliatissimo.

Voto: 8.5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: