Pubblicato da: silviasettevendemie | marzo 16, 2008

10.000 A.C.

Titolo originale: 10.000 BC

Regia: Roland Emmerich

Cast: Camilla Belle, Steven Strait, Cliff Curtis, Omar Sharif,
Tim Barlow, Suri van Sornsen, Mo Zinal, Reece Ritchie, Joel Virgel, Mona Hammond, Joel Fry, Joe Vaz, Nathanael Baring.

Distribuzione: Warner Bros, USA – Nuova Zelanda, 2008

Guarda il trailer

In un tempo lontano la tribù degli Yagahl viveva sulle montagne cacciando i grandi mammuth. La loro guida spirituale, la Vecchia Madre, profetizza un nuovo inizio del suo popolo quando la ragazza dagli occhi celesti si unirà al guerriero valoroso, possessore della “lancia bianca”. La ragazza in questione è Evolet, (Camilla Belle) che è stata adottata dalla tribù da bambina, in quanto unica sopravvissuta alla strage del suo popolo ad opera dei “demoni a quattro zampe” mentre il valoroso guerrero è D’Leh (Steven Strait) giovane insicuro da sempre innamorato della ragazza.

 Una notte gli Yagahl vengono attaccati dai “demoni a quattro zampe”, guerrieri sanguinari e mercanti di schiavi, che rapiscono Evoleth e molti altri membri della tribù. D’Leh inizia così un lungo e rischioso viaggio alla ricerca della sua amata, viaggio durante il quale dovrà dimostrare tutto il suo valore…

Dopo Indipendence Day e The day after tomorrow, Roland Emmerich ci presenta una storia d’amore e di avventura ambientata ai tempi dei mammuth, con location spettacolari e suggestive:  montagne innevate, deserti, foreste tropicali impenetrabili fino a giungere ai piedi di imponenti piramidi in costruzione, con migliaia di schiavi e mammuth al lavoro.

Inutile dire che gli effetti speciali dominano la pellicola: mammuth, struzzi giganteschi e famelici, tigri dai denti a sciabola scandiscono la vita di queste tribù e minacciano la loro esistenza.

Interessante la scelta dei giovani protagonisti, entrambi classe 1986: Camilla Belle, attrice in ascesa da noi nota per lo spot Nespresso accanto a George Clooney, e Steven Strait, già visto in The Covenant e Undiscovered.

Il film presenta una storia semplice, a tratti  disarmante nella sua prevedibilità, con temi cliché come l’unione tra i popoli e la lotta per la libertà, ma ciò non toglie che si tratti di un buon prodotto, di un fantasy d’avventura piacevole.

Conclusione: Un film per tutta la famiglia.

Voto: 6.5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: