Pubblicato da: silviasettevendemie | febbraio 16, 2008

Sogni e delitti

Titolo originale: Cassandra’s dream

Regia: Woody Allen

Cast: Colin Farrell, Ewan McGregor, Sally Hawkins,
Tom Wilkinson, Peter Hugo-Daly, John Benfield,
 Claire Higgins, Ashley Madekwe, Hayley Atwell.

Distribuzione: Filmauro, GB, USA, 2007

Guarda il trailer

Ian (Ewan McGregor) e Terry (Colin Farrell) sono due fratelli londinesi di estrazione proletaria. Terry lavora in un officina e ha il vizio del gioco e delle scommesse, mentre Ian  aiuta il padre nella gestione del ristorante di famiglia, ma in realtà sogna di fare il salto di qualità, investendo i una catena di alberghi in California.

 Terry, dopo un periodo fortunato, perde 90mila sterline al tavolo da gioco e gli strozzini alle calcagna,  mentre Ian incontra la Angela (Hayley Atwell), attrice bella, misteriosa e senza scrupoli, e se ne invaghisce, e per fare colpo su di lei si finge un ricco imprenditore.

Tutto sembra perduto, ma all’improvviso la madre dei due annuncia l’arrivo in città per una visita del ricchissimo zio Howard (Tom Wilkinson). 

Ian e Terry decidono di chiedere il suo aiuto per risolvere i loro problemi e lui si offre di aiutarli a patto però che essi in cambio uccidano Martin Burns, ex dipendente di Howard, a conoscenza di segreti scomodi e pronto a rovinarlo…

Fino a che punto sei pronto a rischiare per realizzare i tuoi sogni?

 Questo è l’interrogativo posto da Woody Allen in questa pellicola dai toni cupi e introspettivi, incentrata sui legami di sangue, sia quelli tra i fratelli che quello con lo zio Howard.

Hayley Atwell Cassandra’s Dream, tradotto in italiano con un debole e poco incisivo Sogni e delitti, chiude di fatto la trilogia del regista newyorkese inaugurata da Match point e seguita da Scoop.

La trama è ben costruita e organizzata in modo teatrale.

Interessante la scelta degli attori, a partire dall’ insolita coppia Farrell-McGregor, che però mette in scena in modo molto crudo e realistico la mediocrità e il vuoto esistenziale dei due protagonisti, per proseguire con il bravissimo Tom Wilkinson (candidato all’ Oscar 2008 per Michael Clayton), anche se la vera sorpresa è rappresentata da Hayley Atwell, attrice poco nota, ma molto credibile nel ruolo di femme fatale senza scrupoli.

Infine, ottime le musiche di Philip Glass e la fotografia di Vilmos Zsigmond.

Conclusione: Consigliatissimo.

Voto: 7.5

Annunci

Responses

  1. A dire la verità io ho trovato “Cassandra’s Dream” un mezzo fallimento. La coppia Farrell-McGregor non regge il gioco e casca più volte. Il finale è più che deludente, avrebbe potuto concludere meglio Woody Allen. Le scene si susseguono troppo velocemente. Gli aspetti positivi sono dati dalla bella e sconosciuta Ayley Atwell e dallo zio Tom Wilkinson.
    Bel blog 🙂 se ti va passa da me.

    Saluti.

    jikk

  2. Ciao! Grazie per aver visitato il mio blog e per i tuoi commenti precisi e tecnici. Ricambierò sicuramente la visita. 🙂
    A presto.
    Silvia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: