Pubblicato da: silviasettevendemie | febbraio 9, 2008

Cloverfield

Titolo originale: Cloverfield 

Regia: Matt Reeves

Cast: Lizzy Caplan, Jessica Lucas, T.J. Miller,
Michael Stahl- David, Mike Vogel, Odette Yustman

Distribuzione: Universal Pictures, USA, 2008

Guarda il trailer

New York, una sera come tante. Un gruppo di amici organizza una festa a sorpresa perché uno di loro ha ottenuto una promozione e sta per partire per il Giappone.

La festa procede tranquilla, uno dei ragazzi, armato di videocamera, intervista gli invitati sui loro rapporti con il festeggiato.

 All’improvviso un boato fortissimo, le pareti tremano, un grattacielo nelle vicinanze è in fiamme. New York è sotto attacco, i ragazzi si riversano in strada, e scoprono una verità agghiacciante…

Bella idea quella di J.J. Abrams, uno degli storici creatori di Lost, di realizzare questa pellicola a basso costo ( solo 30 milioni di dollari), con attori pressoché sconosciuti e con le immagini in stile filmato amatoriale, il tutto per conferire maggiore verosimiglianza alla storia.

Il film richiama illustri predecessori  come The Blair Witch Project, Alien, King Kong e in una scena in particolare anche  28 giorni dopo.

E’ un mix di successo, grazie anche alla suspence e al fitto mistero che hanno accompagnato l’uscita della pellicola. Il film è stato girato in totale segretezza, in digitale, ed è diventato subito un caso.

Solo nel primo weekend di programmazione negli States ha incassato ben 46 milioni di dollari.

Passiamo adesso alle note dolenti: l’effetto sorpresa in sala termina quasi subito: la  narrazione inizia a cadere in situazioni trite e ritrite e in qualche caso perfino ridicole (un esempio? Dei protagonisti  a dir poco “indistruttibili”).

Inoltre anche l’utilizzo della telecamera di uno dei ragazzi a testimoniare gli eventi dopo un po’ diventa irreale: come si può pensare a fare delle riprese mentre si è sotto assedio, inseguiti da non si sa bene cosa, con l’esercito che non sa che fare per fermare la cosa?

Uno dei soldati confesserà ai ragazzi: “Non sappiamo cosa sia. Ma di qualsiasi cosa si tratti, sta vincendo…”

Quindi l’idea di base è ottima, così come la prima parte del film e gli effetti speciali, davvero eccezionali. Tuttavia si tratta di un prodotto riuscito solo per metà.

Conclusione: Da vedere, per i motivi sopra elencati

Voto: 6.5,  sempre per i motivi sopra elencati

Annunci

Responses

  1. visto. mi è piaciuto. voto 9!

  2. […] dei film catastrofici, ma non solo, usciti nell’ultimo periodo e dei loro protagonisti: Cloverfield, Hancock, Juno, Indiana Jones, Iron Man, Hulk, Sex and The City, Alvin Superstar, 10.000 A. C., […]

  3. […] Yustman, già vista in Cloverfield, si dimostra perfetta ormai nel ruolo di “scream queen“. La sua Casey è una ragazza […]

  4. […] low budget, che ricorda molto Alien, La Guerra dei Mondi, Independence Day, District 9, Cloverfield,  solo per citarne alcuni. In realtà sarebbe più corretto dire che la sceneggiatura attinge a […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: